Manicure Giapponese: unghie belle e forti

La manicure giapponese è una novità che piacerà molto a chi ama portare le unghie al naturale.

Più che una semplice manicure è un vero e proprio trattamento rinforzante e rigenerante.

Usata in antichità dai nobili giapponesi che curavano meticolosamente la loro manicure ( sia le donne che gli uomini).

Avere le mani curate ed in ordine rispecchiava il loro status, ovvero la nobiltà di mani che non avevano bisogno di lavorare. 

Ai giorni nostri la MANICURE GIAPPONESE è un trattamento apprezzato sia per le unghie delle mani che dei piedi, adatto ad  unghie fragili, che si spezzano e fanno fatica crescere.

A chi vuole prendere una pausa da ricostruzioni o applicazioni di smalto semipermanente e soprattutto per chi vuole mani in ordine senza utilizzare prodotti chimici.

manicure giapponese

E’ perfetta e sicura anche per le donne in gravidanza .

Nello specifico la MANICURE GIAPPONESE composta da ingredienti naturali e benefici per la salute delle unghie.

Troviamo il calcio, sodio e bentonite per rinforzare,  VIT. A, H, E, e PROVITAMINA B5, insieme a glicerina, pantenolo, lipidi e lanolina che garantiscono la giusta idratazione ed aiutano nella fase di crescita.

La C’ERA D’API e il GINSENG infine regalano all’ unghia protezione ed un effetto lucido meraviglioso, sembra di avere applicato uno smalto trasparente, e creano come uno scudo protettivo sull’unghia proteggendola e rinforzandola.

manicure p-shine

Come si esegue:

L’ unghia viene prima preparata come per una normale manicure, ridandogli la forma desiderata e liberandola dalle antiestetiche pellicine, si passa poi all’applicazione del trattamento.

La MANICURE GIAPPONESE è composta da due prodotti in due texture differenti una pasta ed una polvere.

La prima viene applicata sulla superficie ungueale e successivamente massaggiata con una “lima” in pelle di daino.

Qquesto massaggio va a stimolare la microcircolazione, apportando quindi dei nutrienti anche dall’interno.

L’ultimo step è l’applicazione della polvere, che fissa e sigilla il passaggio precedente, un po’ come quando fissiamo il fondotinta con la cipria, lucida ulteriormente, e fa durare la manicure più a lungo.

Il bellissimo effetto gloss di questo trattamento dura circa due settimane
Per chi ha unghie particolarmente provate o rovinate consiglio però di accorciare i tempi tra una manicure giapponese e l’altra per avere maggiore beneficio, direi di rifarla dopo almeno dieci giorni.

E’ anche possibile applicare sopra il normale smalto se qualche volta volete vedere un po’ di colore o se avete qualche occasione che ve lo richiede.

La stesura sarà facilita perché la vostra unghia è perfettamente liscia, ed il risultato più uniforme, neanche la rimozione con l’acetone scalfirà la lucentezza finale.

manicure

Un trattamento che consiglio spesso alle mie clienti e che viene sempre apprezzato.

Da provare per una manicure alternativa e soprattutto green.

Condividi

Noemy

Makeup artist ed estetista specializzata, lavoro nel mondo della bellezza e della cosmetica da più di 15 anni, ora nel magico mondo dei blog, in missione per voi, per provare insieme nuovi trattamenti, prodotti e strategie di bellezza. Benvenuti nella mia Stanza del trucco. ;) Noemy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto